Ancora una tragedia sul lavoro: un uomo di 56 anni, originario di Noto (Siracusa) è morto mercoledì notte, schiacciato da un macchinario utilizzato per il trasporto di metallo. L'episodio è avvenuto a Monte San Pietro, nell'Appennino bolognese. A scoprire quanto era accaduto è stato il figlio dell'uomo, di 28 anni, che si era recato in ditta per cercare il padre. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile: insieme ai sanitari del 118 è intervenuto anche il personale dell'Unità operativa prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro e dei vigili del fuoco di Casalecchio di Reno. 

Si tratta del secondo infortunio mortale avvenuto nel bolognese in meno di 24 ore, peraltro con modalità analoghe. Un uomo di 52 anni è rimasto schiacciato a Pianoro sotto un bancale di pannelli solari durante le fasi di scaricamento del prodotto che, a quanto è emerso dai primi accertamenti, si sarebbe staccato dal muletto di un autocarro.