50 anni, un lavoro come consulente del lavoro, tre relazioni con tre donne diverse. Arriva dai quotidiani nazionali la storia di un uomo di Vicenza (conosciuto dagli amici con il soprannome di "cinghialone") che riusciva a mandare avanti una vita sentimentale tutt'altro che semplice. Le donne si sono conosciute grazie al lavoro di un investigatore privato assunto da una di loro e da lì sono iniziati i guai. Qualche giono fa, le tre si sono incontrate per studiare una strategia, coalizzandosi contro il "traditore". Il cinquantenne, adesso, rischia una denuncia per truffa. 

Una delle donne è una mamma di 45 anni, che aveva lasciato il compagno e stava addirittura cercando casa con il suo nuovo amore, un'altra è una trentenne della provincia, impegnata in politica. Un'altra ancora, quella che ha ingaggiato l'investigatore, è una sua coetanea, imprenditrice. L'incontro tra le donne, ovviamente, non è stato privo di momenti di tensione: prima di coalizzarsi contro il "nemico comune", ci sarebbe anche stata una lite, con tanto di intervento della polizia locale.