Una ragazza di 13 anni è morta dopo essere stata aspirata da un bocchettone della piscina, mentre si trovava in un grand hotel di Sperlonga, località turistica in provincia di Latina. La giovane si trovava con i genitori in vacanza: quando è stata soccorsa, subito dopo l'incidente, era già in gravi condizioni e purtroppo è deceduta.

La 13enne è stata aspirata dal bocchettone subacqueo per il ricambio dell'acqua, che le ha impedito di tornare in superficie. Sono intervenuti un turista americano e altre persone, che l'hanno liberata e un medico ha effettuato la procedura di rianimazione, prima di affidarla al persona del 118 per il trasporto d'urgenza in ospedale. 

Sono in corso indagini per fare chiarezza sulla vicenda e comprendere se ci sono stati eventuali malfunzionamenti.