01Numerose ovazioni e interminabili applausi hanno suggellato il trionfo del Coro Lirico Siciliano, istruito da Francesco Costa, al XXVIII Festival Internazionale della Musica di Macao in Cina.

Grazie alle grandi qualità vocali, artistiche, alla compattezza di suono, di accenti e alla ricchezza nel fraseggio, il Coro Lirico Siciliano si è imposto nel panorama nazionale e viene ormai scritturato quale coro rappresentativo per le opere del Cigno Etneo di cui è stato grande interprete nei maggiori teatri.

Il Festival cinese è stato, infatti, inaugurato con la più celebre opera belliniana, Norma, e ha riscosso nel gremito pubblico intervenuto unanimi consensi e approvazioni.

La regia di Vittorio Borrelli del Teatro Regio di Torino ha tradotto in maniera ineccepibile il dramma belliniano in una realtà di vita e di dense e forti passioni; la direzione d'orchestra, elegante, accurata e in perfetta sintonia ai dettami belliniani, ha visto come protagonista Lu Jia, il più eminente concertatore asiatico a livello mondiale; una produzione, dunque, di altissimo livello artistico e musicale rappresentativa delle grandi qualità e doti che il bel paese possiede e fieramente esporta: Elena Rossi ha debuttato nel ruolo del titolo con una presenza scenica non comune incarnando perfettamente il personaggio dell'eroina belliniana; Sonia Ganassi ha reso in maniera egregia uno dei suoi ruoli prediletti: Adalgisa; di buon livello anche le prove di Gustavo Porta, Pollione e Giorgio Giuseppini, Oroveso; il cast era poi completato da Cosimo Oreste, Flavio e Chiara Fracasso, Clotilde. Un successo senza precedenti e una consacrazione a livello internazionale per l' arte del “bel canto all'italiana”.