Arriva la prima truffa alimentare con al centro il pane e la pizza prodotti con carbone vegetale.

Il 2015 è stato l'anno dei prodotti "altamente digeribili" cucinati con una farina speciale che hanno dato vita al pane, alla pizza come anche alle focacce di carbone vegetale.

La differenza propinata da molti panificatori è l'elevata digeribilità dei prodotti al carbone vegetale rispetto ai prodotti lavorati con la farina bianca.

La grande richiesta di prodotti da forno al carbone vegetale ha fatto insospettire tuttavia le forze dell'ordine che, a seguito di una "soffiata" hanno denunciato 12 panificatori pugliesi che esportavano i loro prodotti anche fuori. 

Sono panettieri di Bari, Andria, Barletta, Foggia, Taranto e Brindisi che producevano e commercializzavano pane, focaccia e bruschette al carbone vegetale, utilizzando un colorante per annerire gli alimenti.