Il servizio di mobilità Uber Black è ora attivo anche in Sicilia, a cominciare dalle città di Palermo e Catania. Prosegue dunque il piano di espansione dell’azienda in Italia, dopo Milano, Roma, Bologna, Torino, Napoli e Firenze. Come si usa il servizio di auto.

Cosa è Uber Black

Uber Black è un servizio operato dai proprietari di auto e licenze NCC. A Palermo e Catania, inoltre, sarà attivo anche il servizio Uber Van, che consente agli utenti di viaggiare insieme, fino a un massimo di 4 persone.

In totale sono 8 le città italiane in cui Uber è attiva con i suoi servizi per la mobilità. Uber Black è disponibile a Roma, Milano, Bologna, Torino, Firenze, Palermo e Catania. Uber Taxi è presente a Torino e Napoli. L’azienda, così, può raggiungere circa il 25% del totale della popolazione italiana.

L’arrivo di Uber Black in Sicilia rappresenta un’ulteriore opportunità di mobilità per gli utenti nazionali e internazionali. Sono 118 milioni gli utenti attivi sulla app nel mondo. Durante l’estate del 2021 è stata registrata una crescita delle sessioni in Sicilia del 200% – l’app di Uber è stata, infatti, aperta oltre 25mila volte (110 mila nel 2019) per richiedere una corsa.

«L’arrivo del nostro servizio Black a Palermo e a Catania, e in generale in tutta la Sicilia – sottolinea Lorenzo Pireddu, Uber Head of Italy – rappresenta un ulteriore step nell’offerta dei nostri prodotti e servizi in Italia, ed è utile per la ripresa del settore del turismo. Il nostro obiettivo è quello di continuare a portare valore al sistema dei trasporti in tutta Italia e permettere alle persone di viaggiare in modo affidabile e sicuro grazie alla nostra applicazione».

Come funziona

Per richiedere una corsa con Uber Black, bisogna registrarsi e installare l’app. Si inserisce la destinazione nel campo “Dove si va?“. Dopo aver confermato che gli indirizzi di partenza e arrivo sono corretti, si seleziona Black nella parte inferiore della schermata, quindi si clicca su Conferma Black.

Dopo essere stato abbinato a un autista partner, si possono visualizzare una sua foto e i dettagli del veicolo, oltre a monitorare il suo arrivo sulla mappa. Prima di salire a bordo del veicolo Black, va verificato che i suoi dettagli corrispondano a quelli riportati nell’app. L’autista partner conosce già la destinazione e l’itinerario più rapido per raggiungerla, ma gli si può anche indicare un percorso specifico.

Verrà effettuato un addebito automatico mediante la modalità di pagamento impostata, così si potrà scendere dal veicolo Black non appena arrivati.

Gli altri servizi

Tra le opportunità offerte dal servizio Uber Black appena arrivato in Sicilia, ci sono: la possibilità di avere informazioni sull’autista, il modello dell’auto e conoscere il prezzo della corsa in anticipo, dividere il costo della corsa, visualizzare il percorso del proprio spostamento.

Grazie al sistema di anonimizzazione, inoltre, passeggeri e autisti potranno mettersi in contatto telefonicamente o via chat senza condividere il proprio numero di telefono, oltre alla possibilità di accedere al toolkit di sicurezza di Uber e ottenere assistenza in caso di bisogno.

Uber Black ha poi introdotto speciali misure in materia di Covid per proteggere passeggeri e autisti. Gli autisti hanno l’obbligo di indossare la mascherina e fare un controllo tramite mask verification prima di andare on line. Possono anche annullare un viaggio senza alcuna penale qualora un cliente non indossi una mascherina o copertura per il viso. Attivo anche un nuovo sistema di feedback per la segnalazione dei casi in cui un autista non indossi la mascherina.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia