Inaugurata oggi, 29 marzo, a Palermo, al Foro Italico Umberto I, nei pressi dell’incrocio con Via Lincoln, la prima stazione per la ricarica veloce dei veicoli elettrici di Enel X Way.

Con una potenza totale di 72 kW, la nuova Enel X JuicePump consentirà la ricarica contemporanea di 2 veicoli. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania e Claudia La Rosa, responsabile Sud Italia – progettazione e Installazione uso pubblico di Enel X Way.

Il Comune di Palermo ha deciso di dotare la città con una capillare rete di stazioni di ricarica per veicoli elettrici e ibridi – plug-in, avvalendosi di operatori economici esterni. “Continua il percorso della cittaà per la riconversione ecologica dell’economia e della mobilità urbana – ha detto il sindaco Leoluca Orlando -. L’inaugurazione di 80 nuove colonnine elettriche in vari punti della citta’ rappresenta un ulteriore contributo al miglioramento della qualita’ della vita e dell’aria”.

Per l’assessore Catania, “le centraline di ricarica elettrica rappresentano simbolicamente l’investimento urbano sulla conversione ecologica. Questa scelta si muove in parallelo con l’investimento per l’elettrificazione del trasporto pubblico, a partire dall’ampliamento della rete tramviaria”.

Enel X Way è una delle due società che, dopo aver aderito alla manifestazione di interesse del Comune, avranno il compito, nella prima fase di attuazione del progetto, di installare e gestire, complessivamente, 40 stazioni di ricarica (20 per ciascuna società). Presto saranno complessivamente 80 i punti di ricarica elettrica (2 per ciascuna delle 40 stazioni) che le due società (l’altra èà la BeCharge) installeranno ed attiveranno a Palermo, in aree individuate dall’amministrazione. Il progetto predisposto dal Comune prevede, nei prossimi cinque anni, l’installazione di un totale di 430 punti di ricarica nel territorio cittadino.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati