Avete mai sentito parlare di via Sedie Volanti? Questa strada si trova a Palermo, nel quartiere del Capo, tra via Spirito Santo e Piazza Beati Paoli. Chiunque la senta nominare per la prima volta, pensa subito a strani fenomeni paranormali, ma in realtà la storia è un po’ diversa. Il quartiere del Capo porta con sé, effettivamente, alcune storie leggendarie, che tuttavia non hanno a che fare con sedie che volano.

Ma, allora, cosa sono queste sedie volanti?

Le sedie volanti altro non sono che le portantine utilizzate dagli aristocratici (e non solo) fino al XIX secolo per i brevi spostamenti. Queste venivano costruite dagli artigiani che avevano le loro botteghe in questa strada.

Le portantine avevano delle robuste aste di legno e venivano portate a spalla dai servitori o alle volte dai cavalli ed erano riccamente addobbate, sulla base dell’importanza del personaggio. Erano dette volanti perché, sulle spalle dei servitori, ponevano il passeggero sulle teste dei nomali passanti.

Al di là di questo, un cittadino borghese poteva noleggiarle per spostarsi nelle strade, evitando di sporcarsi: insomma, una specie di servizio taxi di altri tempi. Col passare del tempo, si perse l’usanza delle portantine, a il ricordo rimane vivo, grazie anche al nome di via Sedie Volanti.