Non uno, bensì tre vini siciliani sono finiti nella top ten del New York Times a cura di Eric Asimov. Asimov ha selezionato dieci vini bianchi italiani al di sotto dei 25 dollari (all’incirca 20 euro), dall’Alto Adige alla Sicilia, ponendo l’accento sulla biodiversità e sulla qualità delle produzioni.

Così 3 vini della Sicilia hanno conquistato un posto in classifica, dimostrando ancora una volta la grande qualità dei prodotti del nostro territorio.

I tre vini siciliani bianchi selezionati dal New York Times sono: Benanti Etna Bianco 2018, COS Terre Siciliane Ramí 2018 e Feudo Montoni Grillo Timpa 2018.  Queste scelte ricadono su territori molto gettonati come le terre dell’Etna e la provincia di Ragusa con l’unica Docg siciliana, Il Cerasuolo di Vittoria e rispettivamente con l’azienda storica Benanti e COS.

Protagonista anche la provincia di Agrigento, con la cantina Feudo Montoni in territorio di Cammarata.

«Riuscireste a trovare 10 vini bianchi americani prodotti da altrettanti vitigni diversi? — chiede Asimov nel suo articolo —. Direi proprio di no. Io ho deciso di provare con quelli italiani: ho acquistato 10 bottiglie, ciascuna ottenuta da un’uva o una miscela diversa. E la cosa straordinaria è che avrei potuto facilmente sceglierne almeno altre 10 senza mai ripetermi».

I migliori vini bianchi italiani sotto i 20 euro

  • Antica Tenuta Pietramore Abruzzo Pecorino Superiore 2016
  • ColleStefano Verdicchio di Matelica 2018
  • La Mesma Gavi del Comune di Gavi Indi 2018
  • Benvenuto Calabria Zibibbo 2018
  • COS Terre Siciliane Ramí 2018
  • Feudo Montoni Sicily Grillo Timpa 2018
  • Raína Umbria Grechetto 2018
  • Tiberio Trebbiano d’Abruzzo 2018
  • Benanti Etna Bianco 2018
  • Abbazia di Novacella Alto Adige Valle Isarco Kerner 2018

Ancora una volta, dunque, il vino siciliano viene apprezzato ben oltre i confini regionali.