Violenza e insulti ai poliziotti all'interno del commissariato, per questo un'intera famiglia dello Zen è finita nei guai a Palermo. Ieri tre persone, due uomini e una donna, sono stati arrestati, mentre altri tre, sempre due uomini e una donna, sono stati denunciati a piede libero. Le accuse sono violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto ha avuto origine quando i poliziotti si sono presentati in un'abitazione di via P.V 46 cercando un giovane che lo scorso 7 giugno era sfuggito alla caccia dei militari che inseguivano lui e un complice sorpresi a tentare di rubare una Smart. Gli uomini in divisa non sono stati accolti al meglio: una parente del ricercato non ha lesinato insulti e si è beccata una denuncia.

Indispettita dalla visita, considerata una sorta di affronto, l'intera famiglia si è recata al commissariato San Lorenzo di via Duca degli Abruzzi (nella foto) per "chiedere spiegazioni". A quel punto il bailamme di violenza e insulti ai poliziotti che ha portato agli inevitabili provvedimenti.