Torna a farsi sentire il vulcano Stromboli.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che le reti di monitoraggio hanno registrato nella notte un’intensificazione dell’attività esplosiva dall’area craterica Nord, con alcune forti esplosioni.

Il materiale prodotto ricade abbondantemente nella parte alta della Sciara del Fuoco, rotolando lungo il pendio.

In concomitanza con l’incremento dell’attività esplosiva, a partire dalle ore 4.30 si è osservato un modesto trabocco lavico dall’area craterica Nord che si attestata nella parte alta della Sciara del Fuoco.

Inoltre, in corrispondenza dell’esplosione delle 4:29 si e’ rilevato un segnale sismico della durata di circa 3 minuti. Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non mostrano significative variazioni.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati