A 4 anni spara alla madre, una nota attivista pro armi e per questo dura "oppositrice" di Obama. Jamie Gilt, 31 anni, è stata colpita alle spalle da un colpo di arma da fuoco esploso dal figlioletto, come riportano il "Mirror" e "Nbc News".

A salvare la donna è stato un agente di passaggio che ha notato Jamie ferita a bordo della sua macchina. Gilt ora si trova in ospedale, in condizioni stabili. Secondo una prima ricostruzione, il piccolo avrebbe trovato la calibro 45 della madre sul pavimento del pick-up senza che questa se ne accorgesse.

"L'arma era posseduta legalmente – spiegano dal dipartimento di polizia – ma per la legge della Florida è considerato reato lasciare un'arma da fuoco carica alla portata di un bambino". Le autorità hanno dunque avviato un'inchiesta.

Jamie Gilt, come detto, è nota per le sue nette posizioni a favore del possesso di armi da fuoco. La 31enne aveva persino aperto una pagina Facebook sulla quale pubblicava articoli molto critici nei confronti dell'amministrazione Obama, che da tempo tenta di imporre maggiore controllo sulla vendita delle armi.