Non è l'Italia ad approvare il "reddito di cittadinanza" ma la Finlandia, diventato ufficialmente il primo paese europeo a farlo: 560 euro al mese ai disoccupati. Obiettivo dell'iniziativa, secondo quanto comunicato dal governo finlandese, è la riduzione della povertà e l'aumento l'occupazione.

L'esperimento durerà due anni e saranno 2.000 i disoccupati che riceveranno 560 euro al mese. I beneficiari potranno spendere il denaro come vorranno, senza dover rendere conto a nessuno. Eventuali altri benefit, però, saranno detratti dalla somma.

Il tasso di disoccupazione tra i 5,5 milioni di abitanti della Finlandia in novembre è stato dell'8,1%, praticamente invariato rispetto all'anno precedente.