Numeri da record nel 2018 per l’aeroporto di Catania, che chiude l’anno con 9.933.318 passeggeri.

La crescita, rispetto al periodo precedente, è dell’8,91%. Secondo quanto riportato da BlogSicilia.it, i dati elaborati dall’ufficio traffico della Sac dimostrano un notevole incremento dei passeggeri internazionali, che sono stati 3.449.695 (1.723.305 in arrivo e 1.726.390 in partenza) con una crescita percentuale a doppia cifra del +17,91% rispetto al 2017. Dei 3.449.695, 3.179.070 sono provenienti o diretti verso paesi Ue (+17,35%), e 270.625 extra U3 (+25,06%).

Con il 4,15% in più, cresce anche il segmento dei passeggeri nazionali. Grazie a questi numeri, l’aeroporto di Catania Fontanarossa si conferma il primo scalo del Sud Italia. Ha superato Napoli ed è il quinto in assoluto a livello nazionale, precedendo Milano Linate.

«I dati registrati nel 2018 confermano un trend di crescita sotto ogni punto di vista. L’avvio di nuove tratte, il numero di passeggeri crescente, sia nazionali che internazionali – spiega la presidente della Sac, Daniela Baglieri – rendono la Sicilia ancora più centrale nel Mediterraneo e in Europa. Tutti risultati importanti che dobbiamo anche a coloro che operano all’interno dello scalo e agli utenti che ci stimolano a migliorare costantemente».

«Si è chiuso un anno che ci ha visti raggiungere risultati davvero importanti – aggiunge Nico Torrisi, amministratore delegato di SAC – frutto di un grande lavoro di squadra che ha permesso di dare risposte concrete alle necessità degli utenti, e di rendere contestualmente l’aeroporto più funzionale, innovativo e competitivo».

Articoli correlati