Paura a bordo di un volo partito da Palermo e diretto a Roma. A causa di un volatile finito nel motore, ha dovuto fare ritorno al Falcone Borsellino. Il volo era partito alle 6.25, ma non è riuscito ad atterrare alle 7.25 all’aeroporto di Roma Fiumicino.

Il “bird strike” si è verificato pochi minuti dopo il decollo: il comandante ha allertato la torre di controllo, chiedendo l’autorizzazione all’atterraggio.

I passeggeri sono stati spostati su un altro volo, partito alle ore 10. Gesap, che gestisce lo scalo palermitano, ha spiegato che si è trattato di un normale rientro, deciso dal comandante: “Non è stata attivata alcuna procedura di emergenza”.