A partire dal 27 marzo Alitalia non effettuerà più scali all'aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria. Attualmente sono 56 i voli settimanali che collegano la città reggina a Roma Fiumicino, Milano Linate e Torino. La decisione della compagnia italiana penalizza anche i messinesi, poiché quello di Reggio è l'aeroporto più vicino. Cramer Ball, chief executive di Alitalia, ha spiegato: 

«Con 27 frequenze settimanali durante la stagione estiva, 19 in quelle invernali ed un coefficiente di riempimento voli del 76 per cento, nel 2016 la rotta per Roma ha registrato una perdita di sei milioni di euro, confermando il trend degli anni precedenti. A fronte di tali perdite – continua Ball – la compagnia ha pertanto manifestato la propria disponibilità a valutare eventuali alternative proposte alle istituzioni nazionali e locali». Ma dalla controparte istituzionale non è giunto alcun aiuto. «Non ha tenuto in considerazione il problema della sostenibilità della rotta – continua Ball – e non ha proposto soluzioni concrete alle gravi perdite sostenute dalla compagnia».

Alitalia ha comunicato ai propri clienti che hanno prenotato un volo in partenza o in arrivo dopo il 27 marzo che possono richiedere informazioni al numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o +39.06.65649 (dall’estero), o attraverso l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto, per riprenotare il volo da e per Catania o Lamezia Terme, o per il rimborso del biglietto.