Uno dei personaggi più amati del Commissario Montalbano è l’agente Agatino Catarella, interpretato dall’attore siciliano Angelo Russo.

Goffo, dal cuore grande e pasticcione, ha conquistato un posto speciale nel cuore degli spettatori, che si divertono a guardare i siparietti di cui si rende protagonista. Non c’è volta in cui non faccia venire “i cinque minuti” al commissario della tv, che tuttavia prova sempre grande affetto e stima. Sentimenti più che ricambiati.

Per onorare questo simpaticissimo personaggio, abbiamo deciso di fare un’omaggio all’attore Angelo Russo. Ecco quindi tutto quello che non sapete sull’insuperabile Catarella della tv.

  1. Angelo Russo è nato a Ragusa, da papà siciliano e mamma napoletana.
  2. Per inseguire il suo sogno di fare l’attore, a 16 anni è scappato di casa.
  3. Originariamente la parte di Catarella era già stata assegnata: ”Perché dopo che avevo inventato il personaggio, a casa, provando con mia moglie, ho scoperto che la parte era già stata assegnata. E allora mi sono detto: ‘e che vado al provino a fare ”u pupu”? Non ci vado!’ Per fortuna mia figlia Leandra, che è la mia musa, mi ha convinto ad andare lo stesso”.
  4. Quando si è presentato ai provini, non sapeva nulla di Camilleri e delle sue opere. Nonostante questo, il regista Alberto Sironi gli ha proposto due ruoli: quello di un guardiano notturno e quello di Catarella.
  5. Il personaggio di Agatino Catarella è diventato oggetto di uno studio per una tesi di laurea: ”Angelo Russo, l’uomo – Agatino Catarella, la maschera” della giornalista ragusana Teresa Guarnuccio.