La 19enne Anita Lucenti di Modica rappresenterà la Sicilia alla finale nazionale di Miss Italia 2022, in programma a Roma. È stata scelta nel corso della serata conclusiva delle prefinali nazionali a Fano, nelle Marche.

Anita Lucenti, la Sicilia a Miss Italia

Mamma mia, chi bieddu!“: Anita ha commentato la vittoria così, dopo una richiesta del conduttore Savino Zaba di pronunciare una frase in siciliano. Con grande emozione, ha detto: “Sono contentissima, non me l’aspettavo. Ringrazio la Regione Marche per l’ospitalità, Miss Italia per l’opportunità, la mia famiglia e tutti quelli che mi hanno votato”.

Quindi ha aggiunto: “La Sicilia è sole, emozioni, calore. È bella, vi consiglio di andare“. Anita Lucenti ha 19 anni e arriva da Modica, provincia di Ragusa. Ha trionfato alle prefinali, convincendo la giuria tecnica, presieduta dalla giornalista Maria Giovanna Maglie. Sarà dunque Anita a rappresentare la nostra regione alla finale nazionale, a Roma.

La giovane siciliana è una delle 21 finaliste di Miss Italia: ne è stata scelta una per ogni regione, mentre la 21esima ragazza rappresenterà la capitale, Roma. Al secondo posto, tra le siciliane, la 21enne Anastasia Pellegrino (grazie a questo risultato, potrà tornare anche l’anno prossimo alle prefinali nazionali), seguita da Alice Carbonaro, 21enne come lei (alla quale va il diritto di partecipare nel 2023 direttamente alle finali regionali).

Un’altra siciliana, la 28enne Lucrezia Di Matteo, ha conquistato la fascia nazionale di Miss Talento, grazie a una performance teatrale in dialetto. Anita Lucenti proverà a riportare la fascia di Miss Italia in Sicilia. Un concorso che, in passato, ha premiato tante siciliane tra cui Miriam Leone (2008), Francesca Chillemi (2003) e Giusy Buscemi.

L’ultimo titolo conquistato da una siciliana è datato 2014: merito della riberese Clarissa Marchese.

Foto via IG @ohanitax.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati