Arancina o Arancino? Scende in campo perfino la BBC. La questione che anima ormai da tempo i siciliani, con due opposte fazioni che declinano la preparazione al femminile e al maschile, viene approfondita dall’emittente britannica. Una diatriba che vede opposte, in prima linea, Palermo e Catania.

Oguno dei contendenti ha la sua teoria e ricerca spiegazioni a supporto della propria tesi. La BBC ha deciso di inserirsi nella questione, con un lunghissimo approfondimento, dal titolo “La battaglia di genere dello spuntino più iconico della Sicilia”.

Si dice Arancina o Arancino?

Per trovare una soluzione vengono interpretati cuochi, esperti di tradizioni e gastronomia, operatori del settore: c’è in gioco la “madre di tutte le battaglie siciliane” secondo l’emittente britannica. Nell’articolo si parte anzitutto dalla storia dell’arancina – o arancino – spiegando che si tratta di un popolare e amato cibo di strada. Si approfondisce, poi, la diatriba, citando anche gli interventi di nomi illustri, come Gaetano Basile.

Viene anche chiamata in causa l’Accademia della Crusca:

Nel gennaio 2016, l’accademia ha pubblicato un rapporto speciale sul dibattito arancino-vs-arancina, optando per una risoluzione politicamente corretta. Ha affermato che entrambe le versioni sono corrette, ma che la versione femminile è leggermente più corretta perché i frutti sono nomi generalmente femminili nella lingua italiana.

Tra un excursus e l’altro, una foto invitante e una ricetta, alla fine neanche gli inglesi riescono a venirne a capo. Non giungono, nei fatti, a una conclusione. Quantomeno ci hanno provato. La verità è e rimarrà sempre una: chiamatela come volete, l’importante è che sia buona!