Avete mai sentito parlare delle arancine di pesce spada? Si tratta di una versione delle arancine davvero sfiziosa, che utilizza uno dei pesci più amati dalla cucina siciliana. A renderle ancora più particolari è la presenza di capperi e pomodoro. Non indugiamo oltre con le introduzioni: questa ricetta è troppo buona per non spiegarvela subito.

Iniziamo dagli ingredienti per 4 persone.

  • 300 g di riso
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 5 olive nere
  • 100 g di pangrattato
  • 2 uova
  • 250 g di pesce spada
  • 7 dl di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di farina
  • 1 l di olio d’arachidi
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 2 pomodori
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Ed ecco il procedimento passo dopo passo per cucinare le arancine al pesce spada.

  1. Lavate il pesce spada sotto l’acqua corrente. Tamponatelo con la carta assorbente da cucina, privatelo della pelle tagliatelo a cubetti.
  2. Lavate i pomodori, scottateli qualche minuto in acqua bollente, scolateli, spellateli e tagliateli a metà.
  3. Eliminate i semi e riducete la polpa a pezzetti piccoli.
  4. Dissalate i capperi, immergendoli prima in acqua fredda, poi sciacquandoli sotto il getto di acqua corrente.
  5. Spellate e tritate lo scalogno.
  6. Mettete il pesce in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva e 1 spicchio di aglio spelato e diviso a metà.
  7. Fate rosolare il pesce spada su tutti i lati per 1-2 minuti, bagnate con 2-3 cucchiai di vino bianco e lasciate sfumare.
  8. Aggiungete i pomodori e fate cuocere per circa 10 minuti. Verso fine cottura aggiungete i capperi. Condite con sale, pepe e prezzemolo.
  9. Fate appassire lo scalogno tritato in 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva, versate il riso, fateo tostare, bagna con il vino bianco rimasto e fate evaporare.
  10. Aggiungete 2 mestoli di brodo vegetale bollente e cuocete per circa 15 minuti, aggiungendo altro brodo se necessario. Togliete dal fuoco e mantecate il pecorino dolce grattugiato.
  11. Fate freddare e incorporate un uovo.
  12. Formate le arancine, creando delle palline con il riso.
  13. Fate un’apertura nel mezzo e condite con il ragù di pesce spada.
  14. Passate le arancine prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.
  15. Friggete le arancine nell’olio ben caldo.

Buon appetito!