«È una giornata storica per la Sicilia perché si formano il primo contratto decennale della storia, il primo contratto di servizio che prevede investimenti importanti con 43 nuovi treni, i primi arriveranno a novembre del 2019». Queste le parole di Orazio Iacono, AD Trenitalia, in occasione della firma del contratto di servizio decennale tra Regione e Trenitalia. 

«Sono i treni assolutamente migliori che in questo momento abbiamo in Europa come operatori ferroviari – ha spiegato – sono più scattanti, le sedute più confortevoli e molto più tecnologici, pieni di videosorveglianza per aumentare la percezione di sicurezza. Anche per i siciliani ci saranno più treni e con questo contratto ci saranno anche più servizi: oggi quasi 380 treni al giorno, con questo contratto aumentano le corse, arriveremo a superare quasi 450 corse al giorno. Un vero cambio di passo per questa regione, una vera e propria rivoluzione per regalare ai siciliani un trasporto ferroviario di Serie A». 

«Dobbiamo tornare a privilegiare il trasporto ferroviario non per penalizzare quello sul gommato delle autolinee, ma perché i due sistemi possano finalmente integrarsi» ha daggiunto il presidente della Regione, Nello Musumeci. «Quindi potenziare il sistema esistente, peraltro quello ferroviario è il più ecologico – ha aggiunto – mentre nelle aree interne puntare sul gommato. È un percorso complicato ma se ci sono riuscite altre Regioni non capisco perché non possiamo farlo noi». 

«In quattro mesi siamo riusciti a fare molto di più dei governi precedenti. Trenitalia ha capito di avere adesso un interlocutore esigente e leale con il quale confrontarsi per ottenere il risultato finale: la migliore qualità possibile del servizio per i cittadini», ha aggiunto Musumeci.

«Siamo molto indietro in Sicilia nel sistema del trasporto ferroviario – ha detto ancora – dobbiamo recuperare tantissimo terreno perduto sulla qualità, sulla rete, sulle infrastrutture che devono essere messe in sicurezza prima ancora di pensare all’alta velocità. Abbiamo preso questo impegno con Trenitalia, un contratto decennale con un impegno si spesa di 1,2 miliardi di euro. Nei prossimi giorni incontreremo Rfi per sapere quali programmi di investimento hanno sulla Sicilia».