Assunzioni in Poste Italiane. Nelle scorse settimane è stato annunciato un nuovo piano per il quinquennio 2018-2022, che prevede di incrementare il proprio personale con 10mila persone. Questo avverrà in seguito all'uscita di circa 15mila lavoratori in prevalenza per pensionamento.

I dipendenti effettiiv, nel 2022, saranno 123mila. L'amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, ha spiegato che l'azienda continua a crescere e che vuole potenziare i suoi servizi finanziari. Stando a quanto annunciato, spiega Fanpage.it, 5mila lavoratori verranno assunti in qualità di esperti in materia finanziaria e assicurativa. 

Scrive Fanpage:

Come anticipato, infatti, la società prevede una riduzione media annua di circa 3mila unità, con una ridistribuzione e contestuale formazione del personale attivo: 4.500 lavoratori verranno indirizzati a mansioni commerciali per l’espletamento delle quali sono previste 20 milioni di ore di formazione. Lo scopo di Poste Italiane, dunque, è quello di dotare i proprio dipendenti delle competenze, degli strumenti e degli incentivi necessari per terminare il processo di trasformazione voluto dall’azienda. La scelta di puntare su sistemi sempre più tecnologici ed evoluti, infatti, richiede necessariamente la presenza di personale qualificato, giovane e dinamico.