Insieme alla stagione estiva, tornano anche i treni Barocco Line in Sicilia. Faranno la spola nei giorni festivi, toccando alcune delle località più belle della Sicilia orientale, incluse le città Unesco del Val di Noto. Tutti i dettagli.

I treni Barocco Line tornano in Sicilia

L’estate è ormai alle porte e cresce sempre di più la voglia di esplorare e conoscere la Sicilia. Tra le modalità più in voga, c’è sicuramente il viaggio in treno. Se, fino a non troppo tempo fa, il viaggio sui binari era considerato troppo “retrò“, da un po’ di tempo a questa parte questa forma di mobilità più slow e sostenibile si è presa la sua rivincita.

Tra le proposte c’è quella dei treni speciali Barocco Line, che fanno la spola nei giorni festivi fra alcune delle località più belle della Sicilia orientale. Il tragitto da Siracusa a Donnafugata, nel Ragusano, tocca le stazioni di Fontane Bianche, Avola, Noto, Pozzallo, Scicli, Modica, Ragusa Ibla e Ragusa.

Per questi viaggi i treni utilizzati sono i Minuetto Diesel: hanno accesso facile per disabili, trasporto gratuito biciclette, prese elettriche per PC e cellulari, nonché con aria condizionata. I prezzi variano a seconda delle tratte. Alcuni esempi: da Siracusa a Noto il biglietto costa 4,20, mentre da Siracusa a Donnafugata 9,90 euro.

Si tratta sicuramente di una modalità per osservare i paesaggi e i tesori della nostra Isola in modo sicuramente suggestivo. In aggiunta ai treni Barocco Line, in Sicilia è anche prevista una coppia aggiuntiva di treni, fra Siracusa e Noto, nelle giornate dal lunedì al sabato, con fermate a Fontane Bianche e Avola. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno presentate altre linee turistiche speciali: Cefalù Line, Taormina Line, Taormina Link ed Etna Link.

Esplorare la Sicilia in treno

«Chi sceglie di esplorare in treno la Sicilia questa estate, può godere della bellezza di molti luoghi e di preziosi tesori racchiusi tutti in un unico itinerario: il Barocco Line», spiegano da Trenitalia. «Scopri le meraviglie del Val di Noto con 17 collegamenti dedicati alla scoperta del Barocco siciliano, dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità».

«Si viaggia tra Siracusa e Donnafugata e si ammira la bellezza di Fontane Bianche, Avola, Noto, Pozzallo, Scicli, Modica, Ragusa Ibla e Ragusa. Luoghi che stupiranno il viaggiatore per la varietà del panorama, la ricchezza delle opere d’arte e la dolcezza della luce siciliana. E che sono familiari ai tanti ammiratori di un famoso Commissario». Foto: Hervé SimonLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati