• Bietola come si chiama in Sicilia?
  • Dai giri agli zarchi, dagli aiti ai biletti: mille nomi per un prodotto.
  • Tutti i modi in cui si chiamano le bietole selvatiche.

Chiunque sia siciliano o abiti in Sicilia, sa bene che i prodotti più buoni della terra, nella nostra Isola, possono assumere infiniti nomi. Ogni provincia, anzi, ogni paesino, ama attribuire una denominazione ben precisa a questa o a quell’altra verdura, a questo o quell’altro ortaggio. Così, per la bietola, ci sono più di 10 nomi diversi!

Ebbene sì. Possono le semplicissime bietole selvatiche assumere tantissimi nomi diversi anche decisamente differenti? La domanda è retorica, la risposta affermativa. Avrete sicuramente sentito parlare dei giri siciliani, ma questo è solo l’inizio.

Le proprietà delle bietole selvatiche

Le bietole selvatiche crescono spontaneamente e vengono mangiate da tempo immemore. Sono facilissime da digerire e, grazie alle loro proprietà, sono particolarmente indicate per l’alimentazione a tutte le età. Si consumano solitamente bollite, accompagnate da olio e limone, ma non solo. Ottime in zuppe e minestre, si possono anche ripassare in padella con aglio e formaggio, o con le uova.

Possono anche essere un eccellente ripieno per focacce e torte salate. Hanno poca acqua, proteine, pochissimi grassi ma tanti sali minerali (magnesio, sodio, potassio). Contengono, inoltre, vitamine A, C e B9, oltre all’acido folico, che aiuta nell’assorbimento del ferro. Detto questo, come le chiamiamo in Sicilia?

Nomi Siciliani della Bietola Selvatica

La bietola cresce spontaneamente in tante zone della Sicilia. A seconda del paesino in cui la si mangia, la si può trovare come:

  1. Agiri (Piazza Armerina);
  2. Aiti (Pachino);
  3. Agiti (Vittoria);
  4. Biletti (Santa Caterina Villarmosa);
  5. Bredi (Gangi);
  6. Bbritti (Cefalù, Gratteri, Polizzi Generosa);
  7. Gida (Pollina);
  8. Geda (Cesarò;
  9. Geri (Caronia);
  10. Ggira, Ggiri (Castellana, Pollina, San Mauro, Mistretta, Castellammare del Golfo, Zingaro, Sambuca di Sicilia, Etna);
  11. Ggiriteddrë (Castelbuono);
  12. Salachi (Isnello);
  13. Salichi (Sciacca);
  14. Żżarchi, Żżarchi sarvaggi (Collesano, Petralie, Cattolica Eraclea)
  15. Żżarchiteddi  (Agrigento).
logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati