Gavin Klebs, un bimbo di 10 anni, è morto è morto per colpa delle esalazioni del frigo rotto mentre si trovava in vacanza con la madre e la sorella in Alaska. I tre avevano preso in affitto una piccola casa e il piccolo, già nel corso della giornata, aveva vomitato e si era sentito male. La sorella aveva avuto gli stessi sintomi e si pensava a una banale influenza.

La verità, però, era ben diversa: nel corso della notte Gavin è morto, intossicato nel sonno dal monossido di carbonio. L'allarme è stato dato da un vicino di casa, che si è insospettito poiché ha visto le finestre chiuse fino a tarda mattinata. Mamma e sorella sono state trasportate d'urgenza in ospedale e non sono in pericolo di vita.