La foto che vedete sta facendo il giro del mondo: il bimbo ha 7 anni ed è stato portato via dagli agenti del Dallas Independent School Distrisct con le manette ai polsi. Y.L., queste le sue iniziali, è iperattivo, ed è stato ammanettato a scuola e condotto in un centro di salute mentale, dove sarebbe rimasto sedato per sette giorni, riporta la Cnn. 

Il fermo è arrivato senza che ne fosse informata la famiglia, che non lo ha potuto vedere prima di due giorno. Il bimbo ha spesso episodi di irrequietezza, ma l'assistente scolastico incaricato di seguirlo era sempre riuscito a calmarlo. Il giorno dell'arresto, però, l'assistente non c'era e il bambino aveva iniziato a prendere a testate il muro. La famiglia ha denunciato il fatto.

Il Dallas Independent School District ha replicato, diffondendo un comunicato nel quale dichiara il proprio impegno per educare i bambini che gli vengono affidatie rivendicando anche la necessità di fornire un ambiente di studio e lavoro sicuro per lo staff e per tutti gli studenti. L'ente non ha commnentato lo specifico episodio, dichiarandosi vincolato da leggi federali che proteggono la privacy di tutti gli studenti e delle loro famiglie.