Un bimbo di due anni si è ustionato i piedi in spiaggia nel pomeriggio del 15 agosto a causa dei resti di un falò acceso la notte precedente, che erano stati ricoperti con la sabbia. È successo a Torvaianica, costa al confine con Ostia. Il piccolo ha riportato ustioni di secondo grado a entrambi i piedi ed è stato medicato all'ospedale Sant'Eugenio di Roma. Stava giocando quando è finito sopra ciò che era rimasto di un fuoco precedentemente acceso.

A raccontare l'accaduto è stato il sindaco di Pomezia: «Quello che è accaduto dimostra che l’appello diffuso prima di ferragosto era sensato e voleva scongiurare proprio questo tipo di incidenti. A pagare le spese dell’idiozia di pochi incivili questa volta purtroppo è stato un nostro piccolo concittadino. A lui e ai suoi genitori va un caloroso abbraccio e l'augurio di una pronta guarigione».