Sui Nebrodi la magia del Bosco Mangalaviti.

  • Si tratta di un area naturalistica di grande bellezza.
  • Ci troviamo in una delle più belle faggete della zona.
  • Da qui si ammira un paesaggio suggestivo, dalla costa tirrenica fino al Monte Soro.

La Sicilia custodisce un patrimonio naturalistico davvero straordinario. Nelle zone montane è possibile trovare sentieri e percorsi carichi di fascino: mondi in cui si ritrova il contatto con la natura, che consentono di rallentare i ritmi frenetici della vita di tutti i giorni e respirare a pieni polmoni. Il Bosco Mangalaviti è una delle faggete più belle dei Nebrodi, dalla quale ammirare un paesaggio che spazia dalla costa tirrenica fino al Monte Soro. Il tragitto a piedi inizia dall’area attrezzata di Case Mangalaviti e il percorso è abbastanza semplice. È quasi interamente pianeggiante, quindi anche i bimbi possono percorrerlo. Si attraversano pascoli mucche, capre e pecore. Si potrebbero anche incontrare alcuni esemplari di suino nero.

La natura del bosco

Man mano che ci si avvicina al bosco vero e proprio, il paesaggio si modifica. Terminati i pascoli, la scena è tutta dei faggi. Ci sono esemplari maestosi e secolari, talmente fitti che, in alcuni punti, non consentono il passaggio della luce del sole. Si tratta di un contesto molto suggestivo e perfetto per tutti coloro che amano andare alla ricerca del foliage più bello (se vuoi saperne di più sul foliage in Sicilia, clicca qui). Oltre ai faggi, ci sono aceri, frassini, agrifogli, tassi e meli selvatici. Durante una passeggiata nel bosco Mangalaviti, si possono scorrere alcuni panorami di rara bellezza. I colori della natura sono talmente armonici da dare l’impressione di trovarsi dentro un quadro. Non mancano piccoli torrenti: l’acqua regala la classica melodia dei boschi. Qualcuno, nella stagione più calda, si diverte anche a immergere i piedi stanchi per la camminata.

Foto di Davide Mauro – Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0

Articoli correlati