La magia del Bosco della Tassita.

  • Facciamo tappa nel cuore del Parco dei Nebrodi, in un contesto naturalistico davvero straordinario.
  • Nel territorio del Comune di Caronia c’è un sentiero lungo, ma semplice, che porta in una radura rigogliosa.
  • Qui c’è la casa del Tasso Baccato, un albero molto particolare.

A 1450 metri di altitudine, nel vivo del Parco dei Nebrodi, si trova un bosco “magico”. Siamo a meno di un’ora di cammino da Portella dell’Obolo, nella contrada Moglia del territorio di Caronia (Messina), nel Bosco della Tassita. Si tratta dell’unico eccezionale esempio di bosco di Taxus baccata in Sicilia, esteso per circa 50 ettari. Il Tasso Baccato era una specie molto diffusa fino a due milioni di anni fa ed ha trovato una eccellente casa in Sicilia. La natura regna sovrana, tra aceri, faggi e agrifogli. Si respira aria pulita e si rimane estasiati per i colori e le forme. Il Taxus Baccata è anche noto come “Albero della Morte“, poiché tutte le sue parti, a eccezione del frutto, sono tossiche. In un incredibile gioco degli opposti, questo stesso albero secerne una sostanza, il taxolo o tassolo, che si adopera nella terapia oncologica.

Il Bosco della Tassita ospita tante piante interessanti, come il frassino siciliano, manche fusti e rocce quarzarenitiche. Vi sono anche alberi monumentali: secondo un volume di Rosario Schicchi, Giuseppe Bazan, Pasquale Marino e Francesco Maria Raimondo, proprio qui ve ne sono sette. Gli alberi di Tasso sono tre. Quindici anni fa, inoltre, è stata scoperta una nuova specie vegetale: un pero selvatico chiamato Pyrus vallis-demonis. Questi luoghi in cui trionfa la natura sono una meta perfetta per gli amanti del foliage, cioè per coloro che amano ammirare i colori delle foglie che mutano in autunno. In un contesto di questo tipo, non mancano i piccoli mammiferi, che hanno trovato casa esattamente come i tanti alberi che nel Bosco della Tassita vivono nell’assoluta quiete.

Foto: Carlo Columba – Credit

Articoli correlati