Il 19 marzo si festeggiano San Giuseppe e la Festa del papà, che assumono in Sicilia un significato molto profondo. Sull’isola è un momento molto partecipato, probabilmente più che in altre parti d’Italia. Sono davvero tante le tradizioni connesse a questa giornata: in ogni provincia siciliana si organizzano appuntamenti da condividere e momenti di festa.

Pane di San Giuseppe

Tra questi, sono tanti quelli legati alla tavola: in alcune località si organizzano pranzi collettivi, organizzati principalmente per devozione, che vengono condivisi anche con le persone indigenti. Sulla tavola dei siciliani non possono mancare determinati piatti: una prima particolarità relativa al menu di San Giuseppe è l’assenza di carne, poiché siamo nel periodo della Quaresima, che conduce alla Pasqua, durante il quale si pratica l’astinenza.

Vediamo insieme cosa si mangia in Sicilia il 19 marzo, giorno di San Giuseppe e della Festa del papà, con un piccolo viaggio nelle pietanze preferite in questa giornata.

Menu di San Giuseppe in Sicilia

  1. La Minestra di San Giuseppe. Si tratta di un buonissimo primo piatto, legato a una tradizione di solidarietà e condivisione. In occasione del 19 marzo, infatti, le famiglie siciliane che avevano ricevuto una grazia si riunivano, preparando grandi pentole di minestra da offrire ai bisognosi. Si prepara con verdure e pasta, clicca qui per la ricetta.
  2. Pane di San Giuseppe. Quella del pane di San Giuseppe è una ricetta semplice, ma il significato di questo cibo è profondo. Gli ingredienti sono poveri, ma il profumo, grazie alla presenza dei semi di finocchio, è molto ricco. La forma è rotonda, con una croce sopra. Qui la ricetta.
  3. Pani di San Giuseppe. Esistono anche altre tipologie di pani di San Giuseppe, che vengono realizzati con forme particolari e strettamente connesse alla festa, come quella del bastone di San Giuseppe con il giglio.
  4. Sfince. Non possono mancare loro, le sfince di San Giuseppe. Un dolce ricco, decorato, abbondante. La crema di ricotta è soffice e viene accolta dalla pasta fritta della sfincia. Una gioia per gli occhi e il palato! Se la volete preparare in casa, cliccate qui.