La Regione siciliana ha ricevuto una multa di 600 euro per la mancata emissione di due scontrini per la vendita di cannoli e dolci nel bioCluster allestito ad Expo 2015. Il verbale è stato recapitato alla sede della Presidenza della Regione ed è stato stilato dagli uomini della Guardia di Finanza di Milano, addetti ai controlli nell'area espositiva. 

La Regione, oltre a gestire lo spazio, si è anche occupata della vendita dei prodotti, acquistati da aziende siciliane: "Se ne occupavano alcuni funzionari", ha spiegato Dario Cartabellotta, commissario del bioCluster. "Il verbale c'è – ha aggiunto – sarà stata una svista, su 156.000 scontrini emessi, ne vengono contestati due. Bisogna considerare che il bioCluster ha avuto 2 milioni e 500.000 visitatori durante Expo e 500.000 persone hanno acquistato prodotti siciliani".

Non ha tardato ad arrivare la replica del governatore Rosario Crocetta: "Una multa per i cannoli venduti senza scontrino a Expo? No, anche i cannoli no… Vada per le multe che ricevo nonostante io non guidi, vada per quelle dei manifesti elettorali del Megafono indirizzate a me, ma per i cannoli no. È un dolce che non apprezzo…". Il presidente della Regione ha aggiunto: "Comunque non so nulla di questa storia. Non capisco perché abbiano inviato alla Presidenza della Regione questo verbale. C'era un responsabile del bioCluster, eventualmente la multa va indirizzata a lui".