Un nuovo prodotto Made in Sicily.

  • Colatura delle teste di gambero rosso, l’idea di 2 giovani di Mazara del Vallo.
  • Si tratta di un prodotto per primi piatti, bruschette e secondi di pesce.
  • Una proposta che fa bene all’industria di conservazione e trasformazione dei prodotti ittici.

Il gambero rosso di Mazara del Vallo è una delle eccellenze del mare siciliano. Uno dei crostacei più pregiati del Mediterraneo, molto richiesto. Gli chef di tutto il mondo se lo contendono, per via delle sue carni pregiate. La sua bontà è indiscussa e, grazie alla creatività di due giovani mazaresi, nasce un nuovo modo per sperimentare in cucina. Giuseppe Gaudioso e Maria Chiara Valdemone hanno brevettato, infatti, la colatura delle teste di gambero rosso.

Il colore è arancione, la sapidità delicata. Non vi è aggiunta di sale. Il prodotto potrà aiutare l’industria di conservazione e trasformazione dei prodotti ittici. Le grandi quantità di teste di gambero, che di norma vengono considerati scarti, troveranno così nuova vita. Una idea positiva in termini di sostenibilità ambientale ed economica, che supporterà l’intera filiera del prezioso gambero rosso di Mazara del Vallo. Si tratta di una valida alternativa per lo smaltimento. Quello del piccolo crostaceo, in Sicilia, è un vero e proprio culto.

Colatura delle teste di gambero rosso, idea siciliana

Le prede si congelano a bordo dei pescherecci, in modo che possano mantenere intatte le proprietà organolettiche e nutrizionali, preservandone le carni pregiate. Un punto di forza, questo, rispetto ad altri prodotti analoghi. I crostacei abbattuti al rientro in porto, infatti, non mantengono lo stesso livello di caratteristiche. La colatura delle testesi può abbinare a primi piatti, bruschette e anche secondi di pesce. Una nuova dimostrazione del fatto che le esigenze imprenditoriali possono e devono incontrare di più anche quelle ambientali. I risultati, soprattutto in una terra come la Sicilia, sono davvero positivi.

Articoli correlati