Il primo piatto con la pasta fresca siciliana.

  • Gnocculi cavati con gamberi e zucchina siciliana, la ricetta passo dopo passo.
  • Un piatto delizioso, con un formato di pasta di Sicilia.
  • Ingredienti, procedimento e video con lo chef Fabio Potenzano.

La cucina siciliana regala straordinari primi piatti di pesce. I formati di pasta della tradizione incontrano i migliori doni del mare e i prodotti della terra di Sicilia. Il risultato sono pietanze prelibate, che non hanno bisogno di troppi ingredienti per essere deliziose. Questa è un po’ la cifra stilistica delle nostre ricette: nascono dall’ingegno e sono in grado di ottimizzare le risorse! La nostra tradizione culinaria è stata protagonista ancora una volta durante la trasmissione È Sempre Mezzogiorno di Rai1.

La cucina televisiva di Antonella Clerici ospita ogni settimana il bravissimo chef Fabio Potenzano, un siciliano doc, che realizza piatti gustosi e Made in Sicily. Potenzano ha realizzato gli Gnocculi cavati con gamberi e zucchina siciliana: si tratta della zucchina più lunga e bianca, non quella verde e corta genovese. Gli gnocculi sono un formato di pasta fresca: non fatevi ingannare dal nome, perché non hanno nulla a che vedere con gli gnocchi! Sono lunghi e caratterizzati dalle impronte delle dita della mano. Non vogliamo indugiare oltre con le introduzioni, ma preferiamo metterci subito ai fornelli.

Gnocculi cavati con gamberi e zucchina siciliana

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta fresca

  • 500 g di semola rimacinata di grano duro;
  • 250 ml di acqua.

Per il condimento

  • 1 zucchina bianca;
  • 400 g di pomodori rossi maturi;
  • 500 g di gamberi rossi siciliani;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • ½ bicchiere di vino bianco secco;
  • 1 ciuffo di menta;
  • Peperoncino fresco;
  • 200 ml di olio di arachidi per friggere;
  • 100 g di mandorle in polvere.
  • Olio extravergine d’oliva.

Procedimento

  1. Per fare gli Gnocculi cavati con gamberi e zucchina siciliana, dovete anzitutto impastare la semola con l’acqua fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  2. Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciare riposare per un’ora a temperatura ambiente.
  3. Create dei piccoli cordoncini di impasto e con i polpastrelli formate gli “gnocculi cavati” (proprio come nel video che trovate di seguito).
  4. Pelate e tagliare la zucchina a rondelle sottili e friggetele in olio poche per volta.
  5. Scolate, salate e condire con delle foglie di menta.
  6. Sbollentate i pomodori e farli raffreddate, eliminate la buccia ed i semi e tagliateli a cubetti.
  7. Pestate nel mortaio mezzo spicchio d’aglio con poco sale, quindi aggiungete i cubetti di pomodoro e continuate a pestare.
  8. Condite con olio e pepe macinato.
  9. Pulite i gamberi tenendo da parte le teste. Mettete da parte alcuni gamberi interi.
  10. Fate rosolare in olio uno spicchio d’aglio e del peperoncino fresco.
  11. Unite i gamberi e cuocete per pochi secondi.
  12. Bagnate con il vino e tenere da parte i gamberi.
  13. Unite al fondo di cottura il corallo ricavato dalle teste dei gamberi.
  14. Togliete dal fuoco e aggiungete il pomodoro pestato.
  15. Cuocere gli gnocculi in acqua per 4 minuti.
  16. Scolate la pasta, quindi amalgamatela alla salsa di gamberi.
  17. Aggiungete una spolverata di mandorle e qualche zucchina fritta.
  18. Impiattare e completate il piatto con altre zucchine fritte, i gamberi interi e foglie di menta.
  19. Buon appetito! Di seguito la videoricetta.

Come fare gli Gnocculi Cavati Siciliani con i gamberi e le zucchine

 

Articoli correlati