Quasi non ci crede, nonna Concetta, e chiede conferma del fatto che stia davvero tornando a casa, dopo più di 20 giorni di ricovero al Covid Hospital del Policlinico di Messina. Concetta Lenzi, 100 anni, è diventata per tutta la Sicilia un simbolo della lotta al Coronavirus. Il 28 marzo, mentre si trovava in ospedale, ha raggiunto il traguardo del secolo e ieri, mercoledì 22 aprile, è stata dimessa tra gli applausi del personale della struttura.

Una festa, la dimissione di Concetta, una comprensibile gioia per quanti l’hanno assistita. Le infermiere hanno raccontato che il suo pensiero era sempre al figlio e, dunque, al telefonino da tenere carico, per poterlo chiamare. Proprio il figlio è stata la prima persona che ha voluto riabbracciare.

La sua guarigione dal Coronavirus, per gli infermieri e i medici, è un motivo di gioia e di speranza. Quando si è ammalata, si trovava nella casa dei riposo “Come d’Incanto”, uno dei più tristi focolai di Messina. Nel suo caso il virus non è stato troppo aggressivo: ha avuto bisogno dell’ossigeno solo nei primi giorni. Concetta è rimasta sempre vigile e ha conquistato con la sua simpatia, i medici.

Articoli correlati