Sei aziende operative nel settore degli affitti brevi – Altido, CleanBnB, Halldis, Italianway, Sweetguest e Wonderful Italy – hanno deciso di fare la loro parte per l’emergenza Coronavirus. In 12 città italiane (Milano, Padova, Venezia, Torino, Genova, Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Siracusa, Catania e Bari) ci sono diversi appartamenti disponibili per il personale sanitario che in questo momento lotta senza sosta per salvare vite.

Gli appartamenti vengono di solito affittati dai turisti ma, come è facile immaginare, in questo momento sono vuoti. L’idea è quella di andare incontro alle esigenze di medici e infermieri che devono spostarsi da una città all’altra per lavorare o che, per preservare i propri cari, preferiscono cercare una casa in affitto.

Le case saranno cedute dalle società a titolo gratuito e verrà chiesto il solo pagamento delle pulizie e della sanificazione. Le aziende sanitarie o, direttamente, i medici e gli infermieri, possono contattare le società all’indirizzo stateacasanostra@gmail.com.

Articoli correlati