Il passeggero di un volo che, emanando un odore nauseabondo aveva causato malori e vomito tra le persone che gli siedevano accanto, purtroppo è morto. Andrey Suchilin, musicista russo, aveva costretto i piloti a un atterraggio d'emergenza a Faro, in Portogallo. Il volo era un Transavia partito dall'isola di Gran Canaria e diretto ad Amsterdam. 

I tabloid britannici hanno rivelato un retroscena per certi versi inquietante. Il cattivo odore non era dovuto a una scarsa igiene personale, bensì alla malattia che ha condotto l'uomo al coma e alla morte. L'uomo, ricoverato in ospedale dopo l'atterraggio d'emergenza, era entrato in coma solo due giorni dopo ed è morto dopo quasi un mese di agonia.

Tutto non era altro che la conseguenza della grave malattia che ha colpito l'uomo: un batterio capace di distruggere internamente la pelle e i tessuti gli aveva infatti causato una necrosi molto grave, sfociata poi in una vera e propria cancrena, il preludio alla morte.