La croce lignea paleocristiana più antica del mondo si trova in Sicilia. È a Casteltermini, in provincia di Agrigento, è in legno di quercia e ha un inestimabile valore. Risale a 2000 anni fa ed è stata ritrovata presso l’attuale Eremo di Santa Croce.

La leggenda della Croce

Si narra che, prima della fondazione di Casteltermini, alcune mucche al pascolo erano solite allontanarsi, dirigendosi verso la campagna di Chiuddia. Il mandriano, incuriositosi, si accorse che andavano sempre nello stesso punto, dove si inginocchiavano. Meravigliato, iniziò a scavare, trovando una croce di legno.

L’uomo tentò di rimuoverla ma, con grande meraviglia, scoprì che non si spostava. Corse per raccontare l’accaduto agli abitanti dei feudi vicini, che si recarono sul posto. Si decise, dunque, di costruire lì una chiesetta, per costruire la croce: l’attuale Eremo di Santa Croce.

La Croce lignea più antica del mondo

La Croce di Casteltermini è di legno di quercia. Sono tre tronchi grossolanamente ridotti a sezione quadrata uniti da tre chiodi di ferro ribattuti. Alta 3,49 e larga 2,25 metri è di aspetto rustico.

Vi sono incise delle iscrizioni che hanno colpito l’interesse di vari studiosi del presente e del passato.

Tra i molti studi fatti sulla Croce, è molto significativo quello del professor Francesco Lo Verde. Nel 1984,e per stabilire l’età del ritrovamento, si è rivolto all’Istituto Internazionale per le Ricerche Geotermiche di Pisa.

Un campione di legno è stato sottoposto all’esame del carbonio 14 (C14). L’esame ha condotto allo strabiliante risultato che la quercia, del cui legno è fatta la Croce, è stata recisa nell’anno 12 d.C.

Questo esame tuttora, dimostra che la croce di Casteltermini risulta essere la più antica croce lignea paleocristiana al mondo.

Foto di Castelterminese85Opera propria, CC BY-SA 3.0, Collegamento

Articoli correlati