Il suo secondo bimbo era nato da appena 5 mesi ma lei si è tolta la vita in modo drammatico. La 22enne Aimmie-Marie Hargreaves è stata trovata impiccata nella sua casa di Halifax, nel Regno Unito. A ucciderla, molto probabilmente, è stata la depressione post-partum. Nonostante apparisse serena all'esterno e nel rapporto con il compagno e gli altri figli, dentro il malessere la stava logorando.

A ricordare le ultime ore di vita di Aimmie-Marie è stato il compagno, che ha sottolineato come nel giorno della tragedia lei sembrasse serena. Aveva trascorso alcune ore al parco con lei e i figli, poi si era allontanato: al suo ritorno a casa, l'ha trovata priva di sensi.

Inutile la corsa in ospedale: la 22enne è morta per soffocamento. "Ha sofferto di depressione per anni – ha raccontato in una nota il compagno -. Tutto è iniziato dopo la nascita del nostro primo bambino, quattro anni fa. Poi, in seguito ad un trattamento medico, la situazione sembrava essere migliorata, prima di avere una ricaduta nel 2017, quando è arrivato il nostro secondogenito. Ha sempre negato ai dottori di avere pensieri suicidi".