Due italiani rapiti in Libia: sono Bruno Cacace, 56 anni, e Danilo Calonego, 68 anni. Il primo è di Borgo San Dalmazzo (Cuneo), mentre il secondo di Sedico (Belluno). Sconosciuti armati e mascherati hanno bloccato la loro auto e li hanno costretti a salire su un fuoristrada: il sequestro è avvenuto tra le 7 e le 8 di ieri a Ghat, al confine con l'Algeria, e non è stato rivendicato.

La Farnesina ha confermato quanto accaduto: informata già da ieri mattina, sta seguendo la vicenda e lavorando con il massimo riserbo, poiché la situazione si presenta estremamente delicata. Insieme ai due italiani è stato rapito anche un cittadino canadese: tutti e tre lavorano per la Con.I.Cos, società di Mondovì (Cuneo) che si occupa della manutenzione dell'aeroporto di Ghat (città controllata dal governo di unità nazionale di Tripoli).

FOTO: TODAY.IT