È ufficiale: il Palermo è fuori dal campionato di Serie B. Il consiglio federale della Figc, a fronte delle valutazioni della Covisoc, ha decretato l’esclusione della squadra per inadempienze: al posto del club rosanero è stato ripescato il Venezia. Oltre alla riammissione del Venezia nel campionato cadetto, il consiglio federale ha definito gli orcanici del campionato di Serie C. Sono state riammesse Virtus Vecomp, Fano e Paganese; ripescate Modena e Reggio Audace (ex Reggiana); escluse Cerignola e Bisceglie.

Oggi, intanto, è stato pubblicato il bando per l’acquisto della squadra. Sarà il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, con l’ex presidente del tribunale di Palermo Leonardo Guarnotta, a decidere a chi affidare il titolo delle squadre rosanero.

«Ho ricevuto decine di mail per quanto concerne l’acquisizione del club rosanero – ha reso noto Orlando -. Come avevo preannunciato, da Sindaco ha seguito le vicende del Palermo, formulando l’auspicio che si trovasse una nuova compagine e che si mantenesse la serie B, dopo la penalizzazione di 20 punti. Ho seguito costantemente le vicende, tramite contatti continui con Figc e Lega B.

Ho sempre voluto che gli organi competenti fossero riconosciuti per non incombere in uomini mascherati o aspiranti ‘Beati Paolì. Si è creata una situazione surreale con coloro che avrebbero dovuto provvedere a determinati adempimenti che non hanno agito».