I vini dell’Etna saranno protagonisti a Catania, nelle giornate di venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno. L’Istituto Ardizzone Gioeni di via Etnea ospita Etna Made, la manifestazione nata da un’idea di Scirocco Comunicazione e Fondazione Italiana Sommelier, in collaborazione con Bibenda, con il patrocinio del Consorzio di tutela dei vini dell’Etna DOC, Strade dei vini dell’Etna, della Città metropolitana di Catania e del Comune di Catania.

Oltre 25 cantine dell’Etna parteciperanno, proponendo i loro vini in degustazione. Si comincia alle 18 di venerdì 31 maggio, con l’apertura della Piazza del Vino, in vi saranno le cantine e le proposte di local food. Alle 19 nella Sala Masterclass spazio alle degustazioni e all’approfondimento sull’evoluzione dell’Etna, a cura di Paolo Di Caro, presidente siciliano Fondazione Italiana Sommelier.

Alle 20 la prima delle due cene a cura di A Quattromani Ristorante etneo, con Marco Cannizzaro e Giuseppe Raciti. Sabato 1 giugno sarà la volta di Marco Cannizzato e Bianca Celano.

L’obiettivo di Etna Made è far conoscere l’unicità del territorio etneo, la sua storia millenaria, le sue produzioni, e i volti di chi contribuisce a fare grande il vulcano nel mondo.