Fabrizio Bracconeri a processo. L’attore romano lanciato dalle serie cult "I ragazzi della terza C" e "College", divenuto ancora più celebre per la co-conduzione di "Forum" è salito sul banco degli imputati nel Tribunale di Viterbo. Bracconeri è stato accusato di furto di metano ai danni di Italgas, per reati che sarebbero stati commessi tra il 2011 e il 2013 a Monterosi, dove abitava all'epoca.

Lontano da tempo dal mondo televisivo, negli ultimi anni l'attore si è dedicato alla politica, candidandosi alle elezioni europee con il partito Fratelli d'Italia due anni fa e sostenendo alle ultime amministrative Giorgia Meloni come candidato sindaco a Roma. Molto accese le sue posizioni ideologiche, dal duro attacco a Renzi riguardo all'assistenza ai disabili (il figlio di Fabrizio è autistico) alle contestate posizioni islamofobe di qualche mese fa. Lo scorso anno, Bracconeri aveva fatto parlare anche per un incidente automobilistico.

Alla prima udienza davanti al giudice Roberto Migno, Bracconeri non c’era. Curiosamente, a rappresentarlo in aula è l’avvocato Stefano Marzano, anche lui proveniente direttamente da "Forum". Marzano è stato uno dei volti del programma Mediaset nelle edizioni dal 2008 al 2014.

Già nel 2012, Bracconeri era stato processato, sempre dal tribunale di Viterbo. In quel caso il reato contestato fu quello di calunnia, per la denuncia sporta dopo la scomparsa di un assegno di 5 mila euro che si scoprì essere stato dato al titolare di una concessionaria come acconto per l’acquisto di un’auto. Bracconeri venne assolto con formula piena.