Fabrizio La Monica, regista trentenne siciliano, sbarca su Amazon Prime Video con il suo film pluripremiato “Dio non ti odia”. Una pellicola che ha vinto premi in numerosi festival internazionali, dalla trama molto particolare.

Chi è Fabrizio La Monica

Il regista indipendente siciliano La Monica nasce a Palermo nel 1990. Nel 2017, insieme a Ferdinando Gattuccio e Samuele Lindiner fonda la casa di produzione Kàlama Film, e realizza il suo primo lungometraggio dal titolo “Vork and the Beast“. Alle spalle ha diversi lavori e collaborazioni.  Il secondo lavoro è proprio “Dio non ti odia“.

Dopo aver vinto diversi premi internazionali, “Dio non ti odia” è sbarcato anche su Amazon Prime Video, la piattaforma di streaming con film, serie tv e documentari. Già dalla trama, si presenta come un lavoro molto interessante. Un padre è costretto a portare la figlia malata da un eremita guaritore, l’unica speranza per la fanciulla. Li aspetta un lungo viaggio in una terra selvaggia, in lotta contro il tempo ma qualcosa di antico e oscuro infesta quelle terre. La malattia della ragazza non è l’unica minaccia che incombe su di loro. Fin dove si è disposti a spingersi per salvare i propri figli?

Ambientato intorno al 1700, è un film drammatico con un ottimo cast, eccellenti i costumi e curato il trucco. Altri interpreti sono Emilia Passalacqua, Antonino Scaglione, Giovanni Zanca, Giorgia Scolozzi, Giuseppe Duminuco, Rino Cardinale, Paolo Tinnirello, il piccolo Roberto Chimento e molti altri attori in ruoli minori, tutti siciliani che, in egual misura, hanno profuso lo stesso impegno nell’interpretazione dei rispettivi personaggi.

La colonna sonora è stata composta dal Maestro Vincenzo Di Silvestro, la fotografia è stata curata da Samuele Lindiner e l’artista Paolo Tinnirello ha realizzato la locandina ufficiale. Ancora una volta, dunque, i siciliani emergono nel mondo del cinema con i loro lavori: sempre più spesso sentiamo parlare dei nostri giovani registi e degli attori che conquistano sempre di più la ribalta.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati