Usciranno nel 2022 con un nuovo film, intitolato “Un Mondo Sotto Social” e, a proposito di social, proprio sul web sono seguitissimi e inarrestabili. Stiamo parlando de I Soldi Spicci, il duo palermitano formato da Claudio Casisa e Annandrea Vitrano. Due talenti Made in Sicily, che fanno milioni di visualizzazioni a colpi di irresistibile sicilianità.

I Soldi Spicci, talento Made in Sicily e nuovo film in arrivo

Dopo “La fuitina sbagliata“, sarà la volta di “Un Mondo Sotto Social“. Nel 2022 vedremo nuovamente Annandrea Vitrano e Claudio Casisa sul grande schermo. I due attori, giovani e incredibilmente popolari sul web, stavolta saranno anche registi. Il film è prodotto da Attilio De Razza per Tramp Limited ed è stato girato in Sicilia, tra Castellammare e Palermo.

«Siamo emozionati e non vediamo l’ora di battere il primo ciak – raccontano i protagonisti -. Per noi questa è una grande opportunità, che vogliamo onorare con il massimo dell’impegno. Racconteremo una storia molto attuale legata al mondo degli influencer con il sorriso che sempre ci contraddistingue, ma sorridendo vogliamo tentare anche di lanciare un messaggio alla nostra generazione». Ma chi sono i Soldi Spicci? Scopriamo tante curiosità.

Claudio e Annandrea: chi sono I Soldi Spicci

I Soldi Spicci è un duo comico formato da Claudio Casisa e Annandrea Vitrano. I due si sono incontrati nella scuola di recitazione del Teatro Agricantus di Palermo, nel 2012. Dopo una frequentazione, da singoli, di vari laboratori teatrali, decidono di fare coppia e cominciano a calcare insieme i palcoscenici della loro città. Dopo diverse apparizioni, il 2014 è per loro l’anno del debutto teatrale, con lo spettacolo “Femmino e Maschia“.

Il punto di incontro fra due mondi, quello maschile e quello femminile, in cui i due protagonisti approfondiscono il tema uomo/donna fino a scambiarsi ruoli e punti di vista, diventa uno dei loro temi ricorrenti, nonché punto di forza. Sempre nello stesso anno arriva la TV. Dopo aver frequentato i laboratori di “Zelig”, fanno parte del cast fisso di “Colorado” su Italia 1.

Prendono parte a 4 puntate del programma, con la conduzione di Diego Abatantuono e Chiara Francini. Non si fermano mai e, nel frattempo, seguono personalissimo percorso con la pubblicazione di brevi video sketch pubblicati sulla pagina Facebook, in cui affrontano il tema della relazione di coppia, inventandosi il tormentone “Vabbè, vabbè, vabbè”. Sui social hanno oltre 1 milione e mezzo di follower.

I video di YouTube, il tour e il cinema

A questi video si alternano diverse rubriche che riscuotono grandissimo successo. Nel 2015 c’è il debutto di “Vietato ai Maggiori”. Questo spettacolo teatrale registra il tutto esaurito al Teatro Agricantus di Palermo: parla del confronto generazionale, portando I Soldi Spicci a difendere, con l’arma della comicità, i loro coetanei.

L’estate del 2015 rappresenta un vero e proprio bagno di folla per il duo, che affronta un Tour regionale di 6 date (sold out in netto anticipo) nei principali anfiteatri e arene: “I Soldi Spicci Summer Edition”. Nel 2016 prende vita lo spettacolo dal titolo “Amore TrePuntoZero“, in cui oltre agli storici collaboratori, si avvalgono anche di Bozzi&Montebelli, autori di Fiorello. Lo spettacolo affronta il tema della convivenza, rappresentando un trasferimento per motivi di studio di una coppia di fidanzati che sarà alle prese con problemi quotidiani, nostalgia, incertezza del futuro e realizzazione dei propri sogni.

Il loro debutto cinematografico è datato 2018, con “La fuitina sbagliata“. Un film scritto da loro insieme a Marco Alessi e Salvo Rinaudo, prodotto da Cattleya e Alessandro Siani con la distribuzione di 01 Rai Cinema. Adesso, per i due siciliani, sarà la volta di “Un Mondo Sotto Social”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati