Con l’avvio della nuova Fase 2, lunedì 18 maggio, è scattato in Sicilia l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha spiegato che nei prossimi giorni potrebbero arrivare delle sanzioni per chi non rispetta le regole.

Sull’ordinanza relativa alla nostra regione, si legge: “Ferme le specifiche disposizioni sull’uso di dispositivi di protezione individuale e del distanziamento, è obbligatorio nei luoghi pubblici e aperti al pubblico l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca. Il dispositivo protettivo deve, comunque, essere sempre nella disponibilità del cittadino nella eventualità in cui ne sia necessario l’utilizzo”.

Non tutti, però, hanno l’obbligo di portare la mascherina. Sono esentati i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso. Nessun obbligo per chi svolge attività motoria, ma bisogna mantenere il distanziamento di due metri e utilizzare il dispositivo alla fine della stessa attività fisica.

Intervenendo durante la trasmissione “Omnibus” di La7, Musumeci ha spiegato: «Per ora non abbiamo posto alcuna sanzione per chi gira senza mascherina, ma ho visto tante persone che girano senza e non escludo nei prossimi giorni di prevedere sanzioni. Dobbiamo abituarci, perché l’abbiamo prevista per tutti i luoghi esterni».