Anche la Valle dei Templi di Agrigento, durante i mesi di lockdown, è rimasta nel silenzio, avvolta soltanto dai suoni della natura. Il parco archeologico è uno dei più visitati non solo della Sicilia, ma anche dell’Italia intera e solitamente è animato da turisti.

Nelle scorse settimane le restrizioni dell’emergenza Coronavirus hanno permesso a questi luoghi di lasciare splendere semplicemente la storia, ma non solo. La natura, infatti, si è ripresa i suoi spazi, con i fiori sbocciati tra i massi, le piante rigogliose ovunque, le farfalle che volteggiano indisturbate e persino le capre girgentane che brucano l’erba.

Questo riesce a fornirci un’idea di come poteva apparire la Valle dei Templi agli antichi greci: un  Eden delicatamente selvaggio. Il tempo sembra essersi fermato, la mano dell’uomo non ha agito per tagliare, disboscare, sistemare, come normalmente avviene.

Il video che vi mostriamo è girato e montato da Daniele Rosapinta (CoopCulture).