Festa di San Filippo ad Agira, ritorna la festa del patrono del centro in provincia di Enna. In realtà le feste dedicate a San Filippo sono tre e si tengono a gennaio, maggio e agosto. Il legame con questa figura venerata sia dalla Chiesa cattolica che da quella ortodossa, è molto forte ed è per questo che gli abitanti dell’antica Agyrum vengono chiamati sanfulippani. Il culmine della festa si raggiunge nelle giornate dell’11 e 12 maggio.

Ad Agira sono tanti i luoghi di culto legati a San Filippo. Tra questi troviamo la Grotta di San Filippo, che scelse come dimora; la chiesetta del Castello; la Cateva (o cripta), dove fu seppellito.

Festa di San Filippo Programma 2019

Mercoledì 8 maggio

  • Alle 11
    Recita del S. Rosario
  • Alle 11,30
    Santa Messa
  • Alle 12
    Supplica alla Madonna del Rosario nell’omonima cappella
  • Alle 18
    Processione con la statua lignea di San Filippo dall’Abbazia alla Grotta, attraverso le seguenti vie: Vitt. Emanuele, Raddusa, Lunga e Grotte, dove sarà recitato il Santo Rosario e la Coroncina del Mese di Maggio
  • Alle 19
    Santa Messa alla Grotta, durante la quale i nuovi associati dell’Associazione di San Filippo riceveranno la vestizione
  • Alle 20
    Processione con la statua lignea di San Filippo per le seguenti vie: Grotta, Lunga, Usignolo, Collegio, Dott Scilla, Vitt. Emanuele, Chiesa Abbazia. Durante la processione sarà recitata la coroncina a San Filippo

Giovedì 9 maggio

  • Alle 18
    Recita del S. Rosario e la Coroncina del Mese di Maggio
  • Alle 18,30
    Santa Messa e la coroncina a San Filippo
  • Venerdì 10 maggio
    Terzo giorno del Triduo
  • Alle 18
    Recita del S. Rosario e la Coroncina del Mese di Maggio
  • Alle 18,30
    Santa Messa e la coroncina a San Filippo
  • Sabato 11 maggio
    Giornata delle Reliquie
  • Alle 10,30
    Celebrazione all’altare di San Filippo secondo il rito della Chiesa Ortodossa di Costantinopoli. Divina Liturgia di S. Giovanni Crisostomo, celebrato dall’Archimandrita Paolo Patricolo e dal Diacono Padre Michele Santagati
  • Alle 11,30
    Preghiera di liberazione all’altare di San Filippo
  • Alle 12
    Apertura dei festeggiamenti col suono delle campane di tutte le chiese di Agira e sparo di colpi di cannone
    Solenne traslazione dell’Urna Reliquiaria del Santo alla Vara
  • Alle 18
    Accoglienza della Comunità della Cattedrale di Catania, del maestro del fercolo, dei responsabili e dei collaboratori della festa di S. Agata accompagnati dal Parroco Mons. Barbaro Scionti
  • Alle 18,15
    Recita del S. Rosario e la Coroncina del Mese di Maggio
  • Alle 19
    Solenne celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Barbaro Scionti con la partecipazione della Comunità, del maestro del fercolo, dei responsabili e dei collaboratori della festa di S. Agata, delle confraternite San Michele e del SS. Sacramento in S. Michele di Nicosia
  • Al termine tradizionale processione delle Reliquie sino alla chiesa di S. Antonio da Padova, recita dei Primi Vespri e ritorno all’Abbazia
  • Al rientro svelata e traslazione del simulacro del Patrono dalla sua cappella all’altare maggiore, tra il canto degli inni e il fervore dei devoti

Domenica 12 maggio

  • Alle 7
    Il suono delle campane e lo sparo di colpi a cannone annunceranno alla Città l’inizio del giorno di festa
  • Alle 7,30
    Santa Messa celebrata dal Priore Don Giuseppe La Giusa
  • Alle 8,30
    Santa Messa celebrata da Rev. Sac. Enzo Campagna, Parroco dell’Unità Pastorale zona centrale di Agira
  • Alle 9,30
    Accoglienza sul sagrato dell’Abbazia di S. E. Rev. mo Mons. Cesare Di Pietro Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi di Messina
  • Alle 10
    Solenne Pontificale presieduto da Mons. Cesare Di Pietro con la partecipazione dei Sacerdoti del vicariato, Autorità civili e militari
  • Alle 11
    Festosa uscita del simulacro del Patrono accolto sul sagrato della chiesa dai fuochi d’artificio e dalla banda musicale
  • A seguire la processione fino alla Chiesa di Santa Margherita
  • Alle 18
    Dalla Chiesa di Santa Margherita il simulacro di San Filippo raggiungerà la Chiesa di S. Maria Maggiore
  • Alle 18,30
    Santa Messa all’Abbazia presieduta da Don Roberto Zito, parroco dell’Unità Pastorale della zona centrale di Agira
  • Alle 19
    Celebrazione eucaristica presieduta dal novello Sac. Maurizio Pagliaro con la partecipazione della Comunità della Parrocchia San Giovanni Bosco di Paternò (CT)
  • A seguire processione solenne con il simulacro, il braccio reliquiario, con la presenza delle Autorità civili e militari, il popolo santo di Dio
  • Alle 22
    Arrivo della Processione sul sagrato dell’Abbazia, benedizione, bacio della Reliquia, spettacolo di fuochi pirotecnici e chiusura del venerato Simulacro del Patrono nella sua cappella

Domenica 19 maggio

  • Alle 11
    Santa Messa
  • Alle 19
    Santa Messa e chiusura del sacello.

Foto di Enza Stasuzzo