Ficarra e Picone e Roberto Andò sono stati ospiti del talk “Casa Minutella” di Massimo Minutella, per presentare il nuovo film “La Stranezza“, che esce oggi 27 ottobre al cinema. Una pellicola in cui c’è tanta Sicilia, incentrato sulla figura di un grande scrittore siciliano: Luigi Pirandello (interpretato da Toni Servillo).

“La Stranezza” a Casa Minutella

“Diceva Pino Caruso: si nasce, si muore e, secondo alcuni, si rinasce… Non vorrei che a girare fossero sempre gli stessi!”: a parlare è Salvo Ficarra, ospite di Massimo Minutella, insieme a Valentino Picone e Roberto Andò, per parlare del nuovo film “La Stranezza“. Un lavoro molto atteso, che oggi esce nelle sale cinematografiche.

Ambientato nel 1920, narra del ritorno in Sicilia di Luigi Pirandello e dell’incontro con due teatranti amatoriali, che di mestiere fanno i becchini. A dare un volto a Pirandello è Toni Servillo, mentre i due teatranti, Nofrio e Bastiano, sono rispettivamente Valentino e Salvo.

La Stranezza” racconta la nascita del capolavoro di Luigi Pirandello “Sei personaggi in cerca d’autore” e sa essere al tempo stesso una profonda riflessione sul rapporto tra realtà e finzione. In questo film convivono letteratura, cinema e teatro, con un eccellente equilibrio tra tono drammatico e tono comico. È questo il cuore del film: una sinergia che restituisce al pubblico l’intensità del processo di creazione artistica.

“Una Sicilia meravigliosa”

“C’è quella stranezza che ognuno di noi sente dentro quando sta per concepire un’idea nuova – spiega Valentino Picone -. È un film sulla creatività”. “Si tratta di un momento reale della vita di Pirandello. È un modo per vederlo in azione, lontano dalla sua monumentalità: lo vediamo vivo e vero. Questo è un film che ci mostra una Sicilia meravigliosa“, aggiunge Salvo Ficarra. Durante Casa Minutella, Massimo Minutella ha scherzato con i suoi ospiti, che conosce da molto tempo.

“Conosco Salvo e Valentino, Ficarra e Picone, da tantissimi anni – ha poi raccontato Minutella sui social -. Lavoravo con loro quando erano un trio, Chiamata Urbana Urgente. ”Topolino” è il soprannome che mi mise Ficarra quando iniziai a collaborare con loro. (…)”.

“Mamma quanto tempo è passato. Non abbiamo mai smesso di volerci bene, nonostante il tempo e il loro grande successo. Se potete, prendete il consiglio di andare al cinema a vedere “La Stranezza”, film che vi prenderà il cuore per la sua bellezza“, ha concluso il conduttore.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati