L'azienda Sammontana, attraverso un avviso pubblicato sui quotidiani, ha chiesto ai propri clienti di «bloccare, non procedere alla vendita dei prodotti di prima colazione surgelati (crossant, etc.)» dei marchi Mongelo, Professional e Tre Marie, «perché i prodotti potrebbero contenere un corpo estraneo, ed in particolare dei minuti filamenti metallici».

Ecco cosa si legge nella nota dell'azienda:

«Vi chiediamo – prosegue l'avviso – di procedere alla restituzione degli stessi agli agenti/distributori territoriali. Sammontana S.p.a. provvederà alla sostituzione e al rimborso dei costi sostenuti. Sammontana – si legge ancora – pone al primo posto la sicurezza alimentare e la salubrità dei propri prodotti quale prerequisito essenziale e imprescindibile. Per questo motivo, nel rispetto della normativa cogente, adotta tutti gli accorgimenti, le tecnologie, le salvaguardie preventive, le buone pratiche igieniche e produttive e le attività di controllo adeguate in relazione ai prodotti e alle categorie di consumatori cui gli alimenti sono destinati. Nell'ambito dei controlli specifici ai propri macchinari produttivi, volti a garantire il soddisfacimento di questi requisiti, è stata riscontrata la non conformità descritta e decisa l'azione di richiamo». Nel luglio scorso, un avvenimento analogo si era verificato alla Barilla che aveva ritirato dalla vendita alcune "referenze a marchio Mulino Bianco e Pavesi" .