Gli abitanti di Giarre e dei comuni limitrofi hanno avvertito questa mattina un fortissimo boato, che ha generato grande preoccupazione. È emerso quasi subito che si è trattato di una violenta esplosione dei crateri sommitali dell'Etna.

Quanto accaduto potrebbe preludere alla ripresa di un nuovo evento parossiatico: la situazione è monitorata e valutata dai vulcanologi dell'Osservatorio catanese dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. 

Nello specifico, l'esplosione è stata registrata nella bocca orientale del nuovo cratere di Sud-Est (che è stato ribattezzato dagli esperti "u pirtusiddu"). Lo stesso cratere aveva già prodotto forti esplosioni ieri mattina e nel pomeriggio, oltre a un'altra stamani intorno alle ore 6,16.